El Ghibli - rivista online di letteratura della migrazione

la gola del diavolo

L¨, figlia di una coppia di origine italiana, vive ad Asmara e non ha un rapporto sereno con il padre e la madre. Gelosa e sospettosa crede che sua sorella Isabella, morta per un'improvvisa malattia, sia stata la preferita dei genitori. In casa Ŕ cresciuta una domestica molto giovane, Bri, che viene affiancata da Meret nel momento in cui nasce Chiara, pi¨ giovane di L¨ di 5 anni. L¨ ha molti amici, tra i quali Michele, suo preferito. Maáil suo compagno di trasgressioni Ŕ AptŔ, un ragazzino eritreo handicappato e senza famiglia, che conosce a fondo la cittÓ e lĺambiente circostante. La "Gola del diavolo" Ŕ considerata una localitÓ tab¨, piena di spettri, iene, uccelli rapaci. Un luogo che incute paura al solo nominarlo e che attrae, come un frutto proibito. Un giorno L¨ e i suoi amici tentano di arrivarci ma si perdono. Vengono ritrovati da AptŔ che li riaccompagna in cittÓ. Poi ad Asmara incominciano le violenze dei soldati sudanesi arruolati nellĺesercito inglese e, sebbene AptŔ abbia protetto L¨ in un momento di pericolo, alla ragazza viene imposto dalla famiglia di non vederlo pi¨. La violenza dei soldati sudanesi aumenta e anche la giovane domestica Bri viene uccisa. Michele va via e L¨ rimane sempre pi¨ sola, con il desiderio di vedere la "Gola del diavolo", anche per trovarvi un "segno" di sua sorella Isabella, visto che la leggenda dice che nella gola si possano udire le voci dei morti. L¨, con un gruppo di ragazzi, decide di marinare la scuola e tentare ancora una volta l'avventura verso il luogo proibito. Anche AptŔ dovrebbe unirsi a loro ma nel giorno stabilito non si sente troppo bene. Seppur indisposto tenta di avvisare L¨ che Ŕ in arrivo un grande temporale e che Ŕ meglio rimandare. Ma L¨ e gli altri sono giÓ partiti e, dopo ore di cammino, vengono sorpresi da un violento nubifragio che li costringe a cercare un riparo: in lontanaza vedono delle case di fango. AptŔ, nonostante stia male, corre alla ricerca del gruppo. Lungo la strada vede la capanna dell'eremita Filep˛s, al quale decide di chiedere aiuto perchÚ sente che le forze gli vengono meno. La pioggia sferza violentemente il ragazzo che, a stento e quasi incosciente, arriva al tucul del monaco. Questi lo accoglie con benevolenza e AptŔ lo prega di andare in aiuto dei suoi amici. Mentre la pioggia imperversa, Filep˛s riesce a raggiungere L¨ e gli altri e li riporta verso il tucul. Quando arrivano lĺeremita si accorge che AptŔ Ŕ morto. Intanto il temporale Ŕ finito e il monaco, dopo aver fatto riposare i ragazzi, li invita a ritornare verso Asmara. Quando L¨ chiede a Filep˛s di poter ringraziare AptŔ, questi le dice che sta riposando e che Ŕ meglio non disturbarlo, non rivelando la triste fine del generoso ragazzino eritreo e il sacrificio compiuto per salvare i suoi amici bianchi.

LA GOLA DEL DIAVOLO
Feltrinelli 1999

Home | Archivio | Cerca

Archivio

Supplemento

(ISSN 1824-6648)

incontro con
erminia dell'oro

di raffaele taddeo

 

Archivio

Anno 0, Numero 2
December 2003

 

 

©2003-2014 El-Ghibli.org
Chi siamo | Contatti | Archivio | Notizie | Links