El Ghibli - rivista online di letteratura della migrazione

william waring cuney

William Waring Cuney (1906-1976) è un poeta afroamericano dell’Harlem Renaissance. Nato a Washington, DC, dopo la laurea alla Lincoln University in Pennsylvania decise di dedicarsi alla carriera canora, frequentando il conservatorio di musica del New England a Boston, per poi trasferirsi a Roma. Non diventò mai un cantante professionista e decise che la sua strada era la scrittura, attività da lui praticata sin da quando era giovanissimo: “No Images”, la sua poesia più famosa e altamente rappresentativa della filosofia dell’Harlem Renaissance, risale a quando aveva diciotto anni.
Le sue poesie della seconda metà degli anni Trenta sono furono registrate da Josh White nel disco “Southern Exposure” e musicate da Al Haig e Nina Simone. Durante la seconda guerra mondiale Cuney prestò servizio nel sud del Pacifico e al ritorno si stabilì nel Bronx. Nel 1960 pubblicò in edizione limitata la raccolta poetica Puzzles, con otto incisioni in legno di Ru van Rossen. Due anni dopo si ritirò dalla vita pubblica, perdendo anche i contatti con gli amici, compreso Langston Hughes. Riapparve nel 1972 per rispondere agli insulti di John Oliver Killens, che aveva definito le sue poesie religiose “irriverenti”. L’anno successivo venne pubblicata a Londra la sua raccolta poetica Storefront Church.

Home | Archivio | Cerca

Archivio

Anno 10, Numero 40
June 2013

 

 

©2003-2014 El-Ghibli.org
Chi siamo | Contatti | Archivio | Notizie | Links