El Ghibli - rivista online di letteratura della migrazione

philippe beck

Philippe Beck, nato il 21 aprile 1963 a Strasburgo, ha studiato lettere e filosofia all’Università di Nantes, sostenendo la tesi di dottorato sotto la direzione di Jacques Derrida. La sua prolifica attività di poeta comincia nel 1996 (con Garde-manche hypocrite) e continua con grande regolarità con la pubblicazione di un volume all’anno (il più recente è del 2011, Boustrophe). Viene considerato al giorno d’oggi uno dei capofila della sua generazione. Innovatrice, brillante, feconda, la sua poesia è ricca di citazioni letterarie, filosofiche e storiche. Le sue poesie sono state tradotte in varie lingue, tra cui inglese, tedesco, cinese e coreano.
All’attività di filosofo (dal 2009 insegna filosofia all’European Graduate School in Svizzera e all’Università di Nantes) e poeta, Beck affianca quella di scrittore di prosa, di traduttore (tra gli altri, di S.T. Coleridge e W. Benjamin) e di saggista (principali argomenti: poesia, letteratura e filosofia). Fonda la rivista di fenomenologia Alter (1990) e di poesia Quaderno (1998), ed è nel comitato di redazione delle riviste Cités e Droit de cités (filosofia e cultura), Agenda de la pensée contemporaine (scienze umane), Fusée (arte e letteratura).
Le due poesie Forêt e Lune sono tratte dalla raccolta Chants populaires, qui riprodotte per gentile concessione dell’autore e della casa editrice Flammarion.
© Editions Flammarion, Paris, 2007

Home | Archivio | Cerca

Archivio

Anno 9, Numero 37
September 2012

 

 

 

©2003-2014 El-Ghibli.org
Chi siamo | Contatti | Archivio | Notizie | Links